Richiesta Copie tramite sito

Richiesta Copie

Tramite questa sezione è possibile effettuare una prenotazione di copie.
Per consentire all'Ufficio di trattare la richiesta è necessario prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, selezionando l'apposita cartella.
I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.

FASE 1: PRENOTAZIONE COPIA

Compilare il modulo sottostante
Numero Copie *
Tipologia di copia *
Tipologia di atto *
Tipologia di Procedimento *
Oggetto Richiesta
Numero Atto
Anno dell'Atto
Dettagli della richiesta
Motivo della richiesta
Estremi del procedimento
Numero Reg. Generale *
Anno *
Data dell'atto (es. gg/mm/aaaa)
Parti
Richiedente
Richiedente *
Cognome *
Nome *
Telefono/Cellulare *
Email *
Ulteriori dati
Causa esenzione Diritti
Ritiro urgente

Consenso al trattamento dei dati personali *
Informativa ai sensi del D.lgs. n.196/2003

"Il sottoscritto dichiara che quanto sopra è reso ai sensi dell'articolo 76, comma 1, D.P.R. n. 445/2000 con assunzione di responsabilità penale in caso di dichiarazione mendace."
"Eventuali richieste inviate di sabato o nei giorni festivi, saranno prese ufficialmente in carico a partire dal primo giorno lavorativo utile, dal quale saranno conteggiati i termini di scadenza previsti dalla legge."

FASE 2: PRESENTAZIONE RICHIESTA E CONTESTUALE RITIRO DELLA COPIA PRENOTATA ONLINE

All'atto del ritiro l'interessato, o un suo delegato, dovrà formalizzare la richiesta presentando:
  • la stampa del modulo di richiesta copie online allegato alla e-mail di conferma;
  • le marche per diritti di cancelleria previste e comunicate dall'Ufficio unitamente alla data del ritiro.
Se il ritiro è effettuato da persona delegata, occorre che il delegante compili la fotocopia del proprio documento di identità in corso di validità, indicando il delegato e gli estremi del suo documento di identità.
Se il ritiro delle copie non sarà effettuato entro 20gg dalla data comunicata a mezzo e-mail ne sarà data immediata comunicazione all'Ordine affinché possa procedere con i necessari richiami disciplinari. Il Tribunale si riserva la possibilità di procedere in maniera coatta all'esazione dei diritti.